Skip to content

Bari, 8 food truck all’esterno del Palaflorio. Bando del Comune: “Contrastiamo l’abusivismo”

19 Ottobre 2023
– Autore: Raffaele Caruso
19 Ottobre 2023
– Autore: Raffaele Caruso

Questa mattina è stato pubblicato sul sito del Comune di Bari, a questo link, l’avviso pubblico per l’assegnazione di otto posteggi presso l’area esterna al Palaflorio per l’esercizio del commercio di alimenti e bevande su area pubblica, rivolto a commercianti dotati di negozio mobile (truck food), attrezzato, omologato e dotato di D.I.A. sanitaria, da attivare durante gli eventi/concerti di pubblico spettacolo in programma nel 2024.

“L’avviso pubblico e la relativa selezione dei soggetti concessionari dello spazio ci permette di contrastare l’abusivismo, tutelare gli operatori che lavorano rispettando le regole e monitorare la qualità dei servizi offerti alle persone che assisteranno ai concerti che si terranno al Palaflorio nel corso del prossimo anno – spiega l’assessora allo Sviluppo Economico Carla Palone -. In questi anni abbiamo cercato di contrastare l’abusivismo nel settore del commercio e della somministrazione di alimenti e bevande con l’obiettivo di garantire ai cittadini la qualità dei beni consumati e un servizio che corrisponda alle aspettative di una città che ormai ha fatto degli eventi un’offerta attrattiva. In questo modo garantiamo anche occasioni di lavoro a tutti quegli operatori che hanno scelto di lavorare nel solco della legalità”.

La domanda di partecipazione, redatta unicamente utilizzando il modello allegato, compilata in ogni parte, sottoscritta dall’istante e corredata degli allegati richiesti, dovrà essere presentata entro le ore 13 del prossimo 3 novembre. La domanda, munita di marca da bollo di importo pari a € 16, dovrà essere presentata esclusivamente a mezzo pec all’indirizzo suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it e dovrà indicare il seguente oggetto “Domanda di partecipazione per l’assegnazione di 8 (otto) posteggi presso l’area esterna del PALAFLORIO – anno 2024”. Le istanze saranno esaminate nel rispetto dei criteri di cui all’art. 5 dell’avviso che determineranno il relativo punteggio ai fini della redazione delle graduatorie.