Skip to content

Bari, uomo dello Stato non mostra il green pass: “Lei non sa chi sono io” e scatta il blitz nel bar

13 Gennaio 2022
– Autore: Eleonora Francklin
13 Gennaio 2022
– Autore: Eleonora Francklin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on linkedin

“Lei non sa chi sono io” la tipica frase di chi si crede di essere chissà chi, ma in realtà conta meno di una briciola di pane. Una frase che non dovrebbe dire nessuno, neanche Dio sceso in terra. Lo ha detto un uomo, rappresentante dello Stato, che in un bar, al momento della richiesta del green pass, ha sottolineato di non essere autorizzato a mostrare il certificato verde.

L’incaricato del controllo del green pass ha chiamato il proprietario del locale. Arrivato sul posto ha chiesto per quale motivo era esente a mostrare il certificato. A quel punto l’uomo, il “Lei non sa chi sono io” ha chiamato tutte le forze dell’Ordine per far controllare l’intero bar creando un panico assurdo in un giorno festivo. Quando sono finiti i controlli, l’uomo ha mandato via tutti dicendo “Grazie per la collaborazione”.

Prima di tutto la legge è uguale per tutti e anche se tu fossi Dio dovresti rispettare le regole e mostrare ciò che ti viene chiesto in qualsiasi contesto. Inoltre l’arroganza di una persona, di qualsiasi grado e importanza fosse, ha rovinato la giornata di lavoro a un commerciante a cui sono stati fatti scappare i clienti.

La cosa che fa più rabbia è che tutto questo è stato fatto da un uomo che indossa la divisa è tenuto a far rispettare le regole, ma che in quel momento credeva di essere superiore a qualsiasi cosa.