Skip to content

Bbàre iè Bbàre, Vitino l’infame e Giovanni piccione: storia d’amore e di “scarpette appezzute”

11 Gennaio 2022
– Autore: Eleonora Francklin
11 Gennaio 2022
– Autore: Eleonora Francklin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on linkedin

La seppia cruda, o comunemente detta a Bari la scarpetta, è una pietanza prelibata che non può mancare sulle tavole dei baresi. N’derre a lanze siamo andati da Ba Juan, il chirurgo delle seppie, colui che con una manualità da invidia toglie in pochi secondi l’occhio e la pelle della seppia, per poi dedicarsi all’arricciatura che la renderà croccante.

I fortunati, detti gli infami, che si trovano quando tutta l’operazione è finita, ne approfittano, non guardando nemmeno se è l’ora adatta, mangiandosele accompagnate dalla bionda per eccellenza. Il vero barese sarebbe disposto anche a mangiarsele per colazione.