Skip to content

Bari, inaugurata nuova pista di atletica leggera del Bellavista. Decaro: “Sarà il polo dello sport della città”

19 Gennaio 2022
– Autore: Raffaele Caruso
19 Gennaio 2022
– Autore: Raffaele Caruso
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on linkedin

Il centro sportivo Bellavista di Bari, dove si sono allenati anche campioni olimpici, diventerà “il polo dello sport della città”. Lo ha annunciato il sindaco Antonio Decaro durante l’inaugurazione del campo scuola Bellavista dopo la riqualificazione della pista di atletica leggera.

La struttura, gestita del comitato pugliese della Federazione Italiana di Atletica Leggera, ha ottenuto un finanziamento di 800 mila euro e ulteriori fondi di 700 mila euro consentiranno la ristrutturazione anche della palestra. Nelle intenzioni del sindaco, però, c’è quella di inserire l’area nel più ampio progetto “Costa Sud”, che prevede grazie a 75 milioni di euro dei fondi del Pnrr la riqualificazione dei sette chilometri di costa a ridosso della struttura.

“Stiamo valutando – ha detto – l’opportunità di realizzare su aree comunali un piccolo impianto indoor, un impianto al chiuso per fare allenamento”. Alla cerimonia hanno partecipato il presidente del Coni Giovanni Malagò e i presidenti nazionale e regionale Fidal Stefano Mei e Giacomo Leone. “Questo campo – ha detto Leone – è il vero polo sportivo dell’atletica pugliese, 500 ragazzi quotidianamente sono su queste corsie che hanno visto nascere grandi campioni. Massimo Stano e Antonella Palmisano erano qui ad allenarsi e a gareggiare prima dei grandissimi trionfi olimpici”.

“Questo impianto – ha detto il presidente Malagò – è stato ristrutturato grazie al bando ‘Sport e Periferie’. Quando fu assegnato questo fondo se ne occupava il Coni, oggi se ne occupa la politica. Mi auguro che la politica continui sempre a scegliere progetti che sono legati allo sport, come in questo caso, e che non faccia invece scelte legate magari a criteri diversi, perché questo non solo non lo posso condividere, ma mi opporrò”.

Galleria