Omicidio Paolo Stasi, niente perizia psichiatrica per il 19enne Luigi Borraccino: sì al rito abbreviato

Il Tribunale per i minorenni di Lecce ha stabilito che il 19enne Luigi Borraccino, all’epoca dei fatti minorenne, sarà giudicato con rito abbreviato nel processo per l’omicidio di Paolo Stasi, il 19ennne ucciso a Francavilla Fontana il 9 novembre del 2022 sotto la sua abitazione. È stata infatti respinta la richiesta della difesa di Borraccino di condizionare l’ottenimento del rito abbreviato a una perizia psichiatrica sulla sua capacità di intendere e di volere al momento del fatto. La prima udienza del processo è fissata per il 9 maggio.

Questa mattina in aula c’erano anche i genitori della vittima, tra cui la madre Annunziata D’Errico, rinviata a giudizio per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente assieme ad altre 6 persone, tra cui anche Borraccino. Per l’omicidio di Stasi è imputato anche il 22enne Cristian Candita, già rinviato a giudizio dal gup del tribunale di Brindisi il 20 novembre del 2023. Il delitto sarebbe riconducibile ad un debito di droga di 5mila euro contratto con Borracino da Stasi e dalla madre per il consumo di hashish e marijuana.

Omicidio Stasi a Francavilla, avviso fine indagine per 8 persone: c’è anche la madre della vittima – TUTTI I NOMI

La Procura di Brindisi ha emesso un avviso di conclusione delle indagini preliminari al termine dell’inchiesta per l’omicidio del 19enne Paolo Stasi, compiuto con colpi di pistola il 9 novembre del 2022 a Francavilla Fontana, e per la presunta rete di spacciatori di sostanze stupefacenti scoperta durante le indagini avviate dopo il delitto.

Continue reading