“Luigi De Laurentiis via da Bari”, da Roma ad Adelfia: continua la protesta dei tifosi biancorossi

Non sono bastati l’arrivo di Beppe Iachini in panchina e la vittoria contro il Lecco per calmare le acque in casa biancorossa. Un altro striscione è stato affisso nella notte ad Adelfia contro la proprietà. “Luigi De Laurentiis via da Bari”, il messaggio semplice e diretto dei tifosi. La scorsa settimana sono stati affissi diversi striscioni in città, dopo le polemiche scoppiate a causa delle dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis, che aveva definito il Bari come la “seconda squadra” del Napoli. Una dichiarazione forte, tanto da far scatenare persino l’ira del sindaco Decaro. Il figlio Luigi ha rimarcato le distanze dalle parole del papà, ma questo non è bastato. Uno striscione contro i De Laurentiis è stato affisso anche a Roma. 

“Secondi a nessuno, andate via da Bari”: in città striscioni dei tifosi contro i De Laurentiis – FOTO

“Secondi a nessuno”. “Filmauro presenta: padre contro figlio”. “Luigi servo di tuo padre”. E ancora. “Andate via da Bari”. Sono alcuni dei messaggi apparsi sugli striscioni affissi dalla tifoseria organizzata barese in diversi punti della città nella serata di giovedì 8 febbraio. Alcuni anche allo stadio San Nicola. È questa la prima risposta “ufficiale” dopo il caos scoppiato nell’ambiente dopo il botta e risposta tra Aurelio De Laurentiis e il sindaco Decaro, prima dei chiarimenti di Luigi in risposta alle parole di suo padre che aveva definito il “Bari” come la “seconda squadra” del Napoli. Una contestazione che con ogni probabilità si protrarrà sabato pomeriggio al San Nicola in occasione di Bari-Lecco.