Tragedia sulla ss100, schianto auto-tir: Palagiano piange mamma Inna e il 12enne Alexander. Grave il papà

Sono Inna Pavlolva Aprilova, 41enne originaria della Bulgaria, e Alexander Pastore, di 12 anni, le vittime del tragico incidente avvenuto ieri sulla ss100 all’altezza dello svincolo per San Basilio. Mamma e figlio, residenti a Palagiano, si trovavano a bordo di una Kia Sportage che si è schiantata contro un tir guidato da un 24enne. Il padre, 37enne operaio della Leonardo di Grottaglie, è stato trasportato in condizioni critiche all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. È ricoverato nel reparto di ortopedia con fratture multiple e una forte contusione polmonare. Si trova in prognosi riservata. La figlia piccolanon era in macchina con loro. Restano ancora da chiarire le dinamiche dello schianto. Il piccolo Alexander giocava come portiere nell’under 12 nell’Asd Calcio Bari.

Tragedia sulla ss100, schianto auto-tir nel Tarantino: morte mamma e figlio di 12 anni. Grave il papà

Tragedia sulla statale 100 nel Tarantino, all’altezza dello svincolo per San Basilio. Secondo le prime ricostruzioni nello schianto sono coinvolti un’auto e un tir. A perdere la vita una donna e suo figlio di 12 anni. Sul posto Vigili del Fuoco, due ambulanze del 118 e i Carabinieri. Un uomo è stato trasportato in gravissime condizioni al Santissima Annunziata di Taranto. Si tratta del marito e del papà delle vittime. La statale 100 è provvisoriamente chiusa a San Basilio, il personale di Anas è sul posto per la gestione della viabilità e per il ripristino della circolazione.

Studente spagnolo travolto sulla ss100, caso archiviato. La famiglia di Mateo non si arrende: “Vogliamo la verità”

Il Tribunale di Bari ha rigettato l’opposizione presentata dai familiari di Mateo Correas Simone, il pallanotista spagnolo 21enne morto dopo essere stato investito sulla ss100, all’altezza dello svincolo Adelfia-Rutigliano, in direzione Bari, nella notte tra il 3 e 4 febbraio, contro la richiesta di archiviazione della Procura.

Continue reading

Protesta agricoltori, 70 trattori partiti da Brindisi e diretto a Bari: previsti disagi su ss100 e ss16

Sono circa 70 i trattori in marcia, partiti questa mattina dal presidio permanente di Brindisi, e diretti a Bari, dove ci sarà un raduno con gli altri agricoltori, nell’ambito della mobilitazione nazionale ed europea contro le politiche comunitarie nel settore. Sono previsti disagi sia sulla ss16 che sulla ss100. Così come comunicato dalla Prefettura di Brindisi durante il corteo ci potranno essere rallentamenti “sulla strada statale 379 e 16″ con i trattori che marceranno ” sul lato destro della carreggiata”. Rallentamenti previsti anche dopo le ore 13 in direzione Brindisi al rientro dei mezzi agricoli nella provincia messapica. L’ANAS ha assicurato il presidio dei cantieri con proprio personale. Eventuali emergenze potranno essere segnalate al numero 113 e le sale operative delle Questure di Bari e Brindisi forniranno ogni utile informazione all’utenza e agli operatori di soccorso.