Alla guida per 17 ore, camionista multato a Bari: sanzione di oltre 14mila euro

Ammonta a 14.554 euro il totale delle sanzioni comminate al conducente di un tir con targa turca, controllato dagli agenti della polizia locale di Bari nell’ambito delle attività sulla sicurezza stradale e di monitoraggio del territorio svolte col personale della Motorizzazione. All’uomo sono contestate le violazioni degli articoli relativi ai tempi di guida e un uso illecito delle carte di guida.

Secondo quanto emerso dai controlli, l’uomo non solo era in possesso di documenti di identità turco e bulgaro ma anche di una doppia carta tachigrafica che gli avrebbe consentito di non rispettare le norme che definiscono il numero di ore di guida e quelle di riposo. Il camionista avrebbe alternato l’uso delle due carte riuscendo a superare i tempi massimi di guida e a eludere i controlli.

A confermarlo è stata la comparazione dei dati registrati dal tachigrafo digitale dell’autoarticolato con quelli registrati dalle carte del conducente in possesso dell’uomo che sarebbe riuscito a guidare anche per quasi 17 ore diventando “un pericolo sia per la sicurezza stradale sia degli altri utenti della strada”, evidenzia una nota della polizia locale barese. Oltre alle sanzioni, all’uomo è stata ritirata non solo la patente di guida “ai fini della sospensione” ma anche una delle due carte tachigrafiche “indebitamente ottenuta”, riferiscono gli agenti.

Vasco Rossi a Bari, maxi multe e sequestri per vendita abusiva al San Nicola. Birra data in lattine chiuse

La Polizia Locale di Bari, in occasione dei 4 concerti di Vasco Rossi a Bari, ha sollevato due verbali per vendita senza alcun titolo autorizzatorio per un totale di 10mila euro di sanzione pecuniaria. Sono oltre 30 i verbali contro soggetti ignoti che si sono dati alla fuga all’atto dell’accertamento con abbandono delle merci poste abusivamente in vendita. Sequestrati 405 pezzi di merce (gagdet vari) e 1460 articoli tra bottiglie, lattine, borghetti e confezioni di altri prodotti. Tutta la merce sequestrata, dopo le procedure previste dalla legge, è destinata alla distruzione o devoluzione dopo la verifica sotto il profilo igienico sanitario con la ASL.

Due le persone denunciate all’Autorità giudiziaria all’interno dello stadio per aver somministrato bevande (birra) in lattine chiuse (senza versare il contenuto in appositi bicchieri in plastica), nonostante il divieto imposto dell’ordinanza sindacale vigente per questa tipologia di eventi, valido per tutta la stagione anche all’interno dello stadio di San Nicola. Segnalati anche alcuni danneggiamenti ad auto in sosta nelle zone periferiche più lontane dalle aree a pagamento dello stadio.

NCC abusivi, da Torre Canne alla stazione di Bari in Mercedes senza permesso: scatta la multa. Auto fermata

Trasporta 5 persone a pagamento a bordo di un mezzo NCC abusivo Mercedes senza autorizzazione da Torre Canne a Bari. Il mezzo è stato intercettato dalla Polizia Locale nei pressi di piazza Moro. Nei confronti del conducente in questi casi è prevista una multa di 173 euro oltre alla sospensione della carta di circolazione da 2 a 8 mesi e al fermo amministrativo del veicolo.

Follia a Giovinazzo, vigile minacciato e picchiato fuori dal ristorante: denunciati padre e figlio

Un agente della polizia locale di Giovinazzo è stato aggredito da due uomini, padre e figlio. L’episodio è avvenuto domenica scorsa all’esterno di un ristorante in località Trincea. I due aggressori, dopo averlo insultato e minacciato, lo avrebbero colpito a pugni.

La vittima è stata trasportata in ospedale a Molfetta e ha riportato ferite guaribili in 15 giorni. Padre e figlio, dopo essersi allontanati a piedi tra la folla, si sono costituiti al Comando della Polizia Locale di Giovinazzo. I due sono stati denunciati per minacce, violenza e denuncia a pubblico ufficiale.

Andria, 50enne fa pipì in strada vicino scuola: multa da 250 euro. Dovrà ripulire la strada

Multato dopo essere stato sorpreso a fare pipì in strada. È successo ad Andria, nei giorni scorsi in via Farini, strada del centro cittadino dove un uomo di 50 anni è stato sanzionato dagli agenti della polizia locale con un verbale da 250 euro. Secondo quanto ricostruito, il 50enne incurante della presenza di bambini e adulti, ha fatto pipì non lontano dalla scuola Borsellino mentre studenti e insegnanti facevano ingresso in classe. A bloccarlo è stato un vigile urbano. L’uomo non solo dovrà saldare la multa ma ripulire la strada sporcata.

Auto in divieto durante il Road to Battiti, 54enne aggredisce e insulta vigili dopo multa: condannato a 6 mesi

Lascia l’auto in divieto e, dopo aver ricevuto una multa, insulta e minaccia gli agenti della Polizia Locale. Un 54enne di San Ferdinando di Puglia è stato arrestato e condannato a 6 mesi di reclusione (con pena sospesa) dopo essere stato processato per direttissima in tribunale a Foggia.

L’episodio durante il concerto in piazza di Irama per la tappa del Road to Battiti. L’uomo, che ha precedenti per maltrattamenti in famiglia, non ha gradito la multa sollevata. Appena arrivato nel Comando ha chiesto scusa ma questo non gli è bastato per evitare la condanna.

Mola, trasforma suolo agricolo in parcheggio senza autorizzazioni: area sequestrata

Nell’ambito dell’attività di monitoraggio e vigilanza del territorio comunale, la Polizia Locale di Mola di Bari ha individuato nei giorni scorsi un sito privato in località Madonna di Loreto, dove è stata effettuata una trasformazione urbanistica in assenza di titoli autorizzatori. A seguito di un’accurata attività di indagine, condotta anche attraverso l’ufficio Urbanistica del Comune, sono stati apposti i sigilli all’opera realizzata abusivamente.

“Il nucleo di polizia edilizia – dichiara il Comandante del Corpo, Dott. Nicola Leone – ha riscontrato la trasformazione di un suolo agricolo in parcheggio, con l’abbattimento di una parte di muro a secco e l’apertura di un accesso carrabile non autorizzato. Tale trasformazione urbanistica è stata effettuata in violazione anche di vincoli paesaggistici insistenti sul luogo sottoposto al sequestro preventivo. Grazie alla costante attività di controllo del territorio da parte della Polizia Locale di Mola di Bari – conclude il Comandante Leone – è stato possibile identificare il responsabile della violazione; proprio in ambito edilizio saranno intensificati i controlli relativi alla vigilanza urbanistica.”

Considerata la gravità della situazione e le violazioni normative riscontrate, gli ufficiali della Polizia Locale hanno proceduto al sequestro preventivo dell’intera area oggetto dell’abuso, ai sensi dell’art. 321 del Codice di Procedura Penale. Tutti i dettagli relativi alle infrazioni sono stati trasmessi all’Autorità Giudiziaria per le opportune azioni giudiziarie. L’Amministrazione Comunale ha espresso piena soddisfazione per l’operazione congiunta condotta dagli agenti della Polizia Locale e dai tecnici dell’ufficio Urbanistica del Comune di Mola di Bari.

“Siamo fermamente impegnati a garantire il rispetto delle normative edilizie e urbanistiche – dichiarano il sindaco Giuseppe Colonna e l’assessore alla Polizia Locale Marco Ungaro – L’intervento tempestivo dei nostri agenti e dei tecnici dimostra la nostra determinazione nel contrastare qualsiasi attività abusiva e che metta a rischio l’integrità del territorio.”